CONTATTI

z.jpg

Dalla rielaborazione di un proprio sogno e dallo studio delle leggende cosmologiche, l'artista Samanta Cinquini scrive i primi appunti volti alla realizzazione di una  perfomance collettiva.

E vidi, tra le persiane - per andare in bagno alla notte - in mezzo al lago “saranno state le 5:00” due donne impegnate in un particolare gesto. L’una in piedi, chiaramente dalla chioma generosa e rossa - orfica; pescare al lume di lanterne cinesi appese sul natante e l’altra “con l’aiuto del cannocchiale poichè il buio ancora intercedeva gli occhi” mariana nel suo candore imprevisto intenta a pulire i pesci ricoverati nella barca con tale maestria da parere nata per questo. Mi ferì nella lente d’improvviso un bagliore minuto. La celeste non mondava soltanto l’animale bensì ne estraeva la lisca e proseguiva con il dorarla.

Il collettivo de'
Il Pesce d'Oro nasce così nel 2016 : una lettera rivolta ai giovani e distribuita attraverso i social – chiama 13 donne a prepararsi per la doratura. Possibilmente non professioniste. Dai 18 ai 99 anni d'età.

Ben presto Samanta perde interesse per la performance fine a se stessa e domanda al gruppo di restare e dimenticare ogni sorta di meta. Gli appunti iniziali vengono tradotti in una
favola inedita.

Avvia cosi la collaborazione stabile con l'artista e Fashion Designer indipendente
Micaela Leonardi ed inaugura un percorso di natura anzitutto pedagogica ed interdisciplinare artistica. Dal 2017 si aggiungono al gruppo uomini. La doratura resta come pratica rituale, accanto ad altre pratiche che emergono. Una ricerca teatrale e performativa, nonché sul corpo e sul mito contraddistinguono la natura degli allineamenti.

Il gruppo è in continua evoluzione. Designer, musicisti, ricercatori, insegnanti, operai, studiosi, psicologi, educatori, artigiani, studenti...

Il collettivo de' Il Pesce d'oro attraversa i linguaggi dell'arte, del teatro, del video, dell'illustrazione, della didattica, dei mestieri.

E' stato ospite del C32 performingartworkspace di Venezia, dell'associazione culturale Mastronauta di Omegna, di Armonie d'Arte Festival 2021 in Calabria.

La chiesa sconsacrata di Albino della Famiglia Sugliani ne ospita le Residenze.
Lo spazio Colibri – arte e movimento all'interno del Centro di Psicologia e Cambiamento di Bergamo ne ospita i materiali, i laboratori, la ricerca teatrale e performativa.
Il Teatro dei Sassi di Matera ne ospita la ricerca.

In generale resta nomade ed aperto ad ogni spazio che desidera ospitare l'evoluzione del lavoro per delle sessioni. Le sessioni de' Il Pesce d'oro, previo accordo, sono aperte agli osservatori. Gli osservatori sono coloro che manifestano un interesse e ci scrivono.  Il nucleo de' Il Pesce d'oro realizza opere video, opere performative, opere fotografiche. Inoltre propone laboratori sul territorio individuali e di gruppo. Per citarne qualcuno: il laboratorio di Collage, il laboratorio dei pastelli fatti a mano, il laboratorio di cucito poetico, il laboratorio di progettazione d'arte, il laboratorio della Notte dei Continenti…
 
"Tutti gli artisti si somigliano. Sognano di fare qualcosa che sia piu sociale, piu collaborativo e più reale dell'arte". Dan Grasham